Introduzione sezioneCorea del Nord

Corea del Nord

<< Torna all’elenco dei Paesi attualmente sottoposti a sanzioni finanziarie

 

Le misure sanzionatorie nei confronti della Repubblica Democratica Popolare della Corea del Nord

Il 14 ottobre 2006, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato la risoluzione 1718(2006) in cui condanna il test nucleare eseguito il 9 ottobre 2006 dalla Repubblica Democratica Popolare della Corea del Nord e ritiene sussistente una minaccia per la pace e la sicurezza internazionali, imponendo a tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite di applicare alcune misure restrittive, alla quale hanno fatto seguito la UNSCR 1874(2009), la UNSCR 2087(2013) e la UNSCR 2094(2013).

A livello europeo è stata adottata la Posizione Comune 2006/795/PESC, con la quale è stata prevista l'applicazione delle misure restrittive stabilite nella citata UNSCR 1718(2006), e la decisione 2010/800/PESC successivamente abrogata dalla decisione 2013/183/PESC.

Poiché tali misure rientrano nell'ambito del trattato che istituisce la Comunità europea, la loro attuazione richiede l’adozione di una normativa comunitaria, al fine di garantirne l’applicazione uniforme da parte degli operatori economici di tutti gli Stati membri. A tal fine, è stato adottato il regolamento (CE) n. 329/2007 modificato o attuato da altri regolamenti, consultabili selezionando il link sotto riportato:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/LKD/?uri=CELEX:32007R0329&qid=1435320145849.

In risposta al quarto test nucleare eseguito dalla Corea del Nord il 6 gennaio 2016, ed al relativo lancio il successivo 7 febbraio usando la tecnologia dei missili balistici, in data 2 marzo 2016 il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato all'unanimità la Risoluzione n. 2270 (2016), che impone sanzioni più serrate nei confronti della Corea del Nord (DPRK), con l'obiettivo di convincere il governo nordcoreano a tornare al tavolo dei negoziati e indurla ad accettare una completa, verificabile e irreversibile denuclearizzazione.

La menzionata Risoluzione è stata attuata con la Decisione (PESC) 2016/476 del Consiglio del 31 marzo 2016, che modifica la precedente Decisione 2013/183/PESC, alla quale ha fatto seguito, al fine di garantirne l’applicazione uniforme da parte degli operatori economici di tutti gli Stati membri, il menzionato Regolamento (UE) n. 2016/682 del 4 maggio 2016, che ha introdotto modifiche al Regolamento (CE) n. 329/2007.

Inoltre, con il menzionato Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/780 del 19 maggio 2016 sono state aggiunte 18 persone e 1 entità all’elenco dei soggetti e delle entità nordcoreani alle quali l’Unione europea impone misure restrittive: sono così complessivamente designate 66 persone fisiche e 42 entità nordcoreane.

Con la successiva Decisione (PESC) 2016/849 del 27 maggio 2016, che ha abrogato la Decisione 2013/183/PESC, e Regolamento (UE) 2016/841, pari data, l’Unione Europea ha disposto ulteriori misure restrittive.

In risposta al nuovo test nucleare del 9 settembre 2016, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato la Risoluzione n. 2321 (2016) del 30 novembre 2016, che ha ulteriormente rafforzato il regime sanzionatorio vigente nei confronti della Corea del Nord. Gli strumenti normativi di attuazione della stessa nell’ambito dell’Unione Europea sono in corso di elaborazione.

In attuazione di tale ultima Risoluzione, è stata pubblicata la Decisione (PESC) 2017/345 del Consiglio del 27 febbraio 2017, che modifica la precedente Decisione 2016/849/PESC, alla quale ha fatto seguito, al fine di garantirne l’applicazione uniforme da parte degli operatori economici di tutti gli Stati membri, il menzionato Regolamento (UE) n. 2017/330 di pari data, che ha introdotto modifiche al Regolamento (CE) n. 329/2007.

Nel corso del 2017 in risposta alle ultime attività di sviluppo di missili balistici e di armi nucleari della Repubblica popolare democratica di Corea il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unita ha varato nuovi pacchetti di sanzioni economiche contro la Corea del Nord che hanno inasprito ulteriormente il quadro sanzionatorio vigente nei confronti della Corea del Nord. Nel 2017 il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato le risoluzioni n. 2347 del 24 marzo, n. 2356 del 2 giugno, n. 2371 del 5 agosto 2017, n. 2375 dell’11 settembre 2017 e la Risoluzione n. 2997 del 22 dicembre 2017.

La Risoluzione n. 2371 del 2017 è stata trasposta a livello UE con atti di modifica alla Decisione 2016/849 e con l’adozione del Regolamento (UE) 2017/1509 del Consiglio del 30 agosto 2017 che ha abrogato il Regolamento (CE) 329/2007.
La Risoluzione n. 2375 del 2017 è stata trasposta a livello UE con la decisione (PESC) 2017/1838 del Consiglio del 10 ottobre 2017 che ha introdotto modifiche al Regolamento (UE) 2017/1509 .

RISOLUZIONI DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA DELLE NAZIONI UNITE

Risoluzione 1718(2006)

Risoluzione 1874(2009)

Risoluzione 2087(2013)

Risoluzione 2094(2013)

Risoluzione 2270(2016)

Risoluzione 2321(2016)

Risoluzione 2347(2017)

Risoluzione 2356 (2017)

Risoluzione 2371 (2017)

Risoluzione 2375 (2017)

Risoluzione 2397 (2017)

 

PANEL DI ESPERTI ONU rapporti sulla Corea del Nord

Panel di Esperti ONU rapporto sulla Corea del Nord – marzo 2018

 

NORMATIVA DELL’UNIONE EUROPEA

 

Posizione Comune 2006/795/PESC del 20 novembre 2006 concernente misure restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea

Modificata o attuata da altre posizioni comuni, consultabili selezionando il link sotto riportato:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/LKD/?uri=CELEX%3A32006E0795

 

Decisione 2013/183/PESC del 22 aprile 2013 concernente misure restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea e che abroga la decisione 2010/800/PESC

Modificata o attuata da altre decisioni, consultabili selezionando il link sotto riportato:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/LKD/?uri=CELEX:32014D0700

 

Regolamento (UE) 30 agosto 2017, n. 1509 relativo a misure restrittive nei confronti della Repubblica popolare democratica di Corea e che abroga il regolamento (CE) n. 329/2007

Modificato o attuato da altri regolamenti, consultabili selezionando il link sotto riportato:
http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/LKD/?uri=CELEX:32007R0329&qid=1435320145849

Contenuti correlati