Menu secondario
Contenuto pagina

Lotta al riciclaggio e finanziamento al terrorismo: nuovi standard internazionali GAFI-FATF

Nell'anno di Presidenza italiana sono state approvate oggi a Parigi le nuove 40 Raccomandazioni del FATF-GAFI (Gruppo d'Azione Finanziaria Internazionale - Financial Action Task Force), l'organismo internazionale che definisce gli standard mondiali per la lotta al riciclaggio e al finanziamento al terrorismo, destinati a diventare legge in moltissimi paesi del mondo.

Il Presidente del GAFI, Giancarlo Del Bufalo, già Capo Dipartimento presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, ha dichiarato: "Il nuovo testo delle raccomandazioni delinea sul piano normativo strumenti più incisivi per contrastare l'uso illecito del sistema finanziario, promuove una maggiore trasparenza delle persone giuridiche e indica nella cooperazione internazionale attraverso lo scambio di informazioni tra le autorità la via maestra per lotta alla criminalità finanziaria . Inoltre per la prima volta le Raccomandazioni includono i reati fiscali, compresa l'evasione, come reati presupposto del riciclaggio".

Vi sono contenute, inoltre, linee guida molto più stringenti in materia di trasparenza delle società e dei trust, al fine di identificarne i titolari effettivi e contrastare l'utilizzo illecito dei veicoli societari per finanziare il terrorismo o riciclare denaro sporco.
Le nuove Raccomandazioni estendono il loro campo d'azione anche al contrasto del finanziamento illecito destinato alla proliferazione delle armi di distruzione di massa in Paesi ad alto rischio.
Il GAFI-FATF valuterà come gli Stati daranno esecuzione alle contromisure richieste dalle sanzioni decise dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Sui temi attualissimi della cooperazione internazionale per il contrasto all'evasione fiscale, la tracciabilità delle transazioni finanziarie, la confisca e il congelamento dei beni, le nuove Raccomandazioni obbligano gli Stati a uno scambio maggiore d’informazioni fra le autorità competenti, incoraggiando azioni investigative comuni.
Le Raccomandazioni infine approfondiscono il concetto di analisi del rischio, collegandolo ad aree geografiche specifiche, prodotti finanziari e tipologia della clientela, così da permettere una più efficiente allocazione delle risorse.

Sezione servizio

Calendario

Dic 14 Entra nel Calendario di Dicembre 2014 Gen 15 Entra nel Calendario di Gennaio 2015 Feb 15 Entra nel Calendario di Febbraio 2015
L Lunedi M Martedi M Mercoledi G Giovedi V Venerdi S Sabato D Domenica
        1 gennaio     2 gennaio     3 gennaio     4 gennaio  
  5 gennaio     6 gennaio     7 gennaio     8 gennaio     9 gennaio     10 gennaio     11 gennaio  
  12 gennaio     13 gennaio     14 gennaio     15 gennaio     16 gennaio     17 gennaio     18 gennaio  
  19 gennaio     20 gennaio     21 gennaio     22 gennaio     23 gennaio     24 gennaio     25 gennaio  
  26 gennaio     27 gennaio     28 gennaio     29 gennaio     30 gennaio     31 gennaio